Open Fiber procede con i lavori per la realizzazione della rete FTTH (Fiber To The Home) nelle zone denominate “a fallimento di mercato” e accelera anche nelle aree nere con oltre 6.500 comuni coinvolti.

Nel 2015 il Governo ha varato la Strategia per la banda ultra larga con l’obiettivo di colmare il ritardo digitale dell’Italia, agli ultimi posti in Europa sia sul piano infrastrutturale che su quello dei servizi.

Open Fiber nasce con l’obiettivo di realizzare l’installazione, la fornitura e l’esercizio di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità in fibra ottica su tutto il territorio nazionale e accelerare così la digital transformation del nostro Paese.

Continua a leggere > www.corrierecomunicazioni.it/open-fiber